3 minuti di lettura

Il programma Modelling the Energy Transition – MET è un programma di ricerca finalizzato a studiare la transizione energetica in ambito dinamico e in situazioni di incertezza sviluppando modelli economici con un approccio sia micro che macro. Il programma svilupperà differenti tipologie di modelli studiando come i differenti approcci metodologici possono avere impatti e soluzioni differenti nell’ambito della economia, dell’ambiente e dell’energia.

Le attività del programma MET si sviluppano in due specifiche aree:

  1. ABM – Agent Based Model and
  2. EEUMs – Environment, Energy, Uncertainty Models.

ABM – Agent Based Model
Le attività di quest’area mirano a sviluppare modelli Agent Based su più settori con un particolare focus relativo ai settori energetici ed agli impatti ambientali. L’utilizzo di modelli basati sull’agente permette di cogliere l’eterogeneità degli agenti economici, a livello settoriale, al fine di poter dare un nuovo punto di vista alla ricerca economica. Nel 2022 il porgramma intende consolidare lo sviluppo del modello MATRIX (Multi-Agent model for Transition Risks) includendo un modulo specifico per il cambiamento climatico, le politiche di mitigazione ed la sensibilità ambientale delle famiglie e dei consumatori (approccio demand-side). L’eterogeneità degli agenti del modello AB costituisce l’elemento fondante delle dinamiche dei processi economici e permette di studiare meglio gli shock endogeni dei processi economici.

EEUMsEnvironment, Energy, Uncertainty Models
Le attività di quest’area mirano ad approfondire la tematica dell’incertezza nell’ambito dell’economia dell’ambiente e dell’energia, con un focus sulle risorse rinnovabili, sull’utilizzo delle nuove tecnologie ed il ruolo della informazione per il processo di decarbonizzazione. A tal fine, saranno utilizzati modelli basati sull’agente rappresentativo, modelli strategici e modelli macroeconomici, per un’analisi delle dinamiche del mercato energetico tradizionale e quello delle rinnovabili. L’analisi è anche focalizzata sullo studio degli shock sistemici e idiosincratici a livello economico ed ambientale ed sul ruolo della informazione nei fenomeni di mercato energetico.