Technologies for the Energy Transition

La transizione energetica è la priorità più urgente del nostro tempo: solo un settore energetico completamente privo di emissioni di carbonio può sostenere una crescita inclusiva a lungo termine. Una transizione di successo richiede una rapida diffusione di nuove tecnologie, che, purtroppo, non è ancora in vista. Secondo l'ultimo scenario di sviluppo sostenibile della IEA, quasi il 35% delle riduzioni cumulate di CO2 entro il 2070 dipende da tecnologie attualmente in fase prototipale; circa il 40%, invece, da tecnologie che non sono ancora distribuite commercialmente su larga scala. Il contributo di tecnologie nascenti alla riduzione delle emissioni è ancora maggiore nell'industria pesante e nel trasporto a lunga distanza: ad oggi non esistono, in commercio, tecnologie competitive per abbattere le emissioni. Pertanto, questo decennio richiede politiche innovative e approcci smart per accelerare la diffusione di nuove tecnologie energetiche. Alla fine, la traiettoria della transizione energetica sarà determinata da:

  • Come evolvono i costi e le prestazioni delle nuove tecnologie;
  • Come i policy-makers regoleranno e sosterranno l'innovazione;
  • Come i consumatori cambieranno le loro preferenze e modelli di consumo.

Il programma si baserà su tre attività:

  1. Analisi delle strategie nazionali per l'idrogeno - NAHyS: Il progetto mira a determinare la coerenza interna delle varie strategie nazionali per l’idrogeno e il modo in cui ciascuna strategia si relaziona con un'altra in termini di ambizioni, obiettivi, costi e politiche. Il progetto fornirà uno strumento di confronto della roadmap finale e completo;
  2. Modellizzazione della transizione energetica sul sistema elettrico e gas italiano - ITET: il progetto, sfruttando il software di simulazione Plexos, svilupperà degli scenari di decarbonizzazione e transizione del sistema elettrico e del sistema gas italiano, quantificando gli impatti economici e sociali dei vari stakeholders;
  3. Analisi costi e benefici stocastica per la transizione energetica – Stoc-CBA: la transizione energetica richiede la gestione e la mitigazione di importanti rischi, tipici del processo innovativo, da un lato, e della realizzazione di grandi infrastrutture dall’altro. Il progetto si propone di elaborare un’innovativa analisi costi benefici che consenta di meglio valutare i rischi e le loro conseguenze economiche, andando a definire un processo di allocazione ottimale delle risorse pubbliche basato su indicatori più efficaci, fra cui l’economic value at risk.
Progetti in corso
Analisi stocastica costi e benefici per la transizione energetica – Stoc-CBA
Progetto di ricerca Progetto in corso
giugno 2021 / aprile 2022
Analisi stocastica costi e benefici per la transizione energetica – Stoc-CBA
Analisi delle strategie nazionali dell’idrogeno – NAHyS
Progetto di ricerca Progetto in corso
marzo 2021 / febbraio 2022
Analisi delle strategie nazionali dell’idrogeno – NAHyS
Programma di Ricerca e Team
Programme Director

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Guarda questo
contenuto in inglese
Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk