Progetti
Finanziato da: Fondazione Eni Enrico Mattei
gennaio 2018 / dicembre 2019

SDSN Italia SDGs City Index

Nell’agosto 2017 è stato presentato a New York dal Sustainable Development Solutions Network (SDSN) il primo indice sul raggiungimento degli Obiiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) a livello urbano, riferito alle città statunitensi. Tale indice si affianca a quello globale (Global SDG Index), sottolineando il ruolo specifico delle città.
In Italia vi sono importanti riferimenti a livello nazionale – cfr., tra gli altri:

  • MATTM, 2016, Il posizionamento italiano rispetto ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu;
  • MEF, 2017, Ricognizione tra indicatori di benessere equo e sostenibile e la Strategia per lo Sviluppo Sostenibile 2017;
  • ASvIS, 2017, Rapporto L'Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Non vi è ancora però  nessuno spcifico posizionamento centrato sulle singole realtà urbane (cfr. Cavalli 2018, Agenda 2030 - da globale a locale).

E’ dunque necessario progettare, condividere ed elaborare uno strumento che fotografi sia lo stato attuale sia la distanza dal raggiungimento degli SDGs nelle principali città e aree metropolitane del nostro Paese. Ciò al fine di aiutare le comunità locali ad affrontare le sfide ancora aperte che interessano le singole città. II-SDGs, costruendo un ranking e un posizionamento rispetto ai diversi obiettivi di sviluppo sostenibile, si pone come finalità anche quella di stimolare il dibattito pubblico sul ruolo delle città nel conseguire gli obiettivi di sostenibilità.

Il progetto prevede una duplice analisi. In primo luogo l’elaborazione di una classifica di sviluppo sostenibile urbano. In secondo luogo il progetto prevede la costruzione di un Indice sul raggiungimento degli SDGs così come definiti a livello internazionale. 


Risultati Principali
  • Pervenire a una misura condivisa del grado di conseguimento degli SDGs a livello urbano.
  • Costituire un database di indicatori per il monitoraggio a livello urbano degli SDGs, e identificare le lacune informative rilevanti.
  • Selezionare le priorità d’azione per ogni città (capoluogo di provincia).
  • Stimolare il dibattito sul ruolo delle città e l’azione delle città, in tema di SDGs.

In seguito all’elaborazione dell’indice urbano in esame e alla relativa classificazione delle realtà amministrative, si prevede un’ulteriore analisi focalizzata sulle 14 città metropolitane. Obiettivo è quello di andare ad approfondire il grado di omogeneità e controllare se esistono all’interno delle aree metropolitane variazioni significative dei parametri considerati per costruire l’Indice di Sviluppo Sostenibile Urbano, per contribuire al il dibattito sulla definizione di città dei suoi confini geografici e socio-culturali (temi rilevanti anche per l'High Level Political Forum 2018). 

La costruzione di una classifica sulla sostenibilità in termini di SDGs e di un Indice di sviluppo sostenibile urbano per l’Italia si pongono come strumento di policy, di disseminazione e di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile. L’obiettivo è quello di colmare il gap attualmente esistente nel contesto nazionale, a) rendendo possibile un legame tra la realtà italiana nel suo complesso e la sfera locale e b) considerando l’eterogeneità economica, sociale, geografica e demografica del nostro territorio.

Download file
Scarica il file PDF
Per un’Italia sostenibile: l’SDSN Italia SDGs City Index 2018
Team di progetto
Responsabile del progetto
Cavalli Laura
Ricercatrice Senior
laura.cavalli@feem.it Leggi

FEEM Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica la newsletter della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Guarda questo
contenuto in inglese
Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk