Linee di ricerca
gennaio 2019 / dicembre 2021

Localizzazione settoriale e relativi tools

  • Logistics of the future of Sustainable Smart Ports Il progetto definisce un set di indicatori capaci di esprimere il contributo delle attività portuali agli SDGs, tenuto conto dei processi collegati all’introduzione di nuove tecnologie, nello specifico il 5G. Il contesto di riferimento è quello di “Horizon 2020 Corealis”, un’iniziativa europea che propone un framework strategico affinchè i porti siano in grado di far fronte alle sfide future.
  • UN 2030 Agenda SDGs Assessment Partendo dal City Index, il progetto prevede la definizione e l’applicazione di un indice sintetico di sostenibilità dei programmi sostenuti dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE), per misurare il loro contributo all'Agenda 2030 e confrontare tra loro i programmi (FESR e FSE) delle regioni europee.
  • Metropolitan infrastructural hub Il progetto, in partnership con LATTANZIO ed in collaborazione con Città Metropolitana di Milano, mira a comprendere significato e strumenti a disposizione della città metropolitana di Milano nella sfera infrastrutturale.
Risultati Principali
  • Logistics of the future of Sustainable Smart Ports Molte sono le relazioni e le sinergie tra gli Obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 e nella Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, i KPIs del porto e Corealis. In particolare, è stato dimostrato che la connettività 5G è in grado di generare circa 60 benefici diretti ed indiretti per il sistema portuale, promuovendo nello specifico i Goal 8, 11, 12 e 13 dell’Agenda ONU 2030. Lo strumento di best practice che ne deriva rappresenta un veicolo di disseminazione verso i soggetti interessati al policy making&advising, così pure per sviluppare iniziative nell’ambito della trasformazione digitale, della logistica integrata e degli Smart Port.
  • UN 2030 Agenda SDGs Assessment I primi output riguardano l’analisi delle correlazioni tra i Fondi Europei FESR e FSE e il raggiungimento dei Sustainable Development Goals. Dai primi risultati emerge che il Goal 9, il Goal 13 e il Goal 1 sono quelli più impattati dalle politiche di coesione, mentre i Goal 17, 16 e 15 sono quelli meni impattati. Il campo di intervento che ha maggior impatto sull’Agenda 2030 pare essere il 022, ovvero “Processi di ricerca e di innovazione, trasferimento di tecnologie e cooperazione tra imprese incentrate sull'economia a basse emissioni di carbonio, sulla resilienza e sull'adattamento ai cambiamenti climatici”. Lo studio confluirà in un White Paper da divulgare.
  • Metropolitan infrastructural hub Il progetto confluirà in un report ad uso interno per la città metropolitana di Milano, con presentazioni ed esiti di rassegne qualitative e quantitative.

Partners

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati da FEEM – Fondazione Eni Enrico Mattei – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Per inviare le informazioni richieste il Titolare utilizza fornitori di servizi di e-mail sending stabiliti negli U.S.A.: per questo è necessario il Suo consenso al trasferimento del Suo indirizzo email negli U.S.A., in mancanza del quale non sarà possibile ottemperare alla Sua richiesta. La invitiamo a consultare l'informativa completa per ottenere le informazioni dettagliate a tutela dei Suoi diritti.

Guarda questo
contenuto in inglese