Libri
1999

Privatizzazioni difficili


Tipo: Italian
Autori: Bernardo Bortolotti, Domenico Siniscalco, Marcella Fantini, Silvia Vitalini
Publisher: Il Mulino, FEEM Series
Data: 1999

Abstract

Tra il 1977 e il 1997 si sono realizzate nel mondo circa 1850 privatizzazioni di sensibili dimensioni, con oltre 750 miliardi di dollari di introiti per i governi. Il fenomeno, che ha avuto una dinamica esponenziale, ha riguardato più di 100 paesi e tutti i settori in cui tradizionalmente operano imprese pubbliche: agricoltura e industria, finanza, energia, telecomunicazioni, servizi di pubblica utilità. Perché le privatizzazioni sono diventate un processo così diffuso? Il volume fa luce su questo attualissimo tema, e propone una tesi molto netta: le privatizzazioni sono state un processo con caratteristiche diverse nelle varie aree del mondo, talvolta deciso autonomamente per migliorare l’efficienza o per ridurre il debito pubblico, spesso forzato da fattori esterni e realizzato in assenza di regole e istituzioni adeguate. Gli autori osservano inoltre che, nonostante i proclami e i programmi, generalmente i governi cedono quote di proprietà, ma mantengono il controllo delle imprese attraverso vendite di partecipazioni di minoranza, golden share, vincoli agli investitori esteri. Alla radice di queste scelte non starebbe solo una mancanza di volontà politica, ma fattori strutturali che renderebbero difficile una privatizzazione ordinata, come l’assenza di mercati evoluti dei capitali e istituzioni legali adeguate. Un’analisi informata, in cui si formulano inoltre alcune proposte di linee-guida da seguire nel processo di privatizzazione, nei casi in cui mercati, regole e istituzioni non siano ancora completamente sviluppati.

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk