Libri
2012

Diversità e sviluppo sostenibile : una relazione possibile


Tipo: Italian
Autori: Dino Pinelli
Publisher: Il Mulino, FEEM Series
Data: 2012

Abstract

Il mondo ci sta entrando in casa. Ogni giorno siamo in contatto con persone, prodotti, immagini provenienti da paesi un tempo lontani. In questo mondo 'globale', quasi per paradosso, si moltiplicano i richiami alla difesa dell'identità perduta. Movimenti localistici e di ispirazione xenofoba aumentano i loro consensi in molti paesi mentre Merkel e Cameron dichiarano fallito il multiculturalismo, come un tentativo ingenuo di convivere tra diversi. Allo stesso tempo, la Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale (Unesco, 2001) stabilisce che la diversità culturale è «base dello sviluppo inteso non solo in termini di crescita economica, ma anche quale mezzo per raggiungere un’esistenza più soddisfacente da un punto di vista intellettuale, emotivo, morale e spirituale». Questo libro intende affrontare il contrasto evidente tra queste posizioni focalizzando su due domande fondamentali: può la diversità rappresentare una ricchezza per lo sviluppo delle nostre società? Quali strutture, politiche, iniziative sono necessarie per costruire spazi e comunità dove le differenze possano interagire positivamente? La prospettiva è quella della sviluppo sostenibile. Questo ci impone di considerare i problemi di giustizia sociale e di tener conto del benessere delle generazioni future. Nella prima parte vengono riviste in modo critico le nozioni di diversità e sostenibilità. Nella seconda vengono analizzate le possibili relazioni tra diversità e sostenibilità, proponendo il concetto di «diversità sostenibile» come un'utopia realistica. Nella terza parte, vengono delineate alcune proposte per un approccio alla diversità che permetta di minimizzare le potenziali aree di conflitto e massimizzare i potenziali benefici.

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk