PRESSKIT
22 giugno 2018

Prima FEEM lecture sulla trasformazione politica nell'Africa Sub-Sahariana: sviluppo sostenibile e ruolo dei poteri statuali intermedi nella crescita economica


Fonte: Fondazione Eni Enrico Mattei


La storia recente dimostra cambiamenti sostanziali nella correlazione internazionale delle forze economiche e politiche su scala globale, imponendo una riflessione sulla riconfigurazione e la riarticolazione del sistema politico internazionale.

Tipico di questo contesto è il complesso fenomeno della destatualizzazione, che deriva dalla crisi dello Stato e del concetto di sovranità, entrambe determinate dalla sempre maggiore interdipendenza dei rapporti delle relazioni internazionali.

Concetto chiave per intendere il processo di destatualizzazione è il concetto di neopatrimonialismo con l’idea di fondo di Breuer di “appropriazione privata di diritti in via di principio pubblici”.

Questi concetti sono alla base di una riflessione, promossa della Fondazione Eni Enrico Mattei in un ciclo di lecture, sui temi che oggi caratterizzano le dinamiche di trasformazione politica dell’Africa subsahariana, un subcontinente che sta sperimentando forme di governance tra le più originali al mondo.

La prima lecture si terrà Il 25 giugno a Milano, presso la Fondazione Eni Enrico Mattei, a cura della Prof.ssa Funké Michaels: “Lo sviluppo sostenibile nell’Africa Sub-Sahariana: il ruolo dei poteri statuali intermedi nella crescita economica”.

Abstract della lecture

La crescita economica del continente africano - sotto il profilo degli investimenti, della digitalizzazione e dei mercati interni - è stata vista negli scorsi anni con speranza. Tuttavia, permangono conflitti in diversi Stati e in altri le strutture educative e culturali dello Stato o la stessa società civile restano deboli. Negli Stati con maggiore stabilità si verificano ancora profonde ineguaglianze che contrastano con l'implementazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030. In questo complesso scenario, il ruolo dello Stato in Africa risulta "ibrido" e mutevole: il sistema tribale, l'autorità dei capi territoriali (chefferie) e la relazione tra poteri intermedi dello Stato e istituzioni sono i temi centrali che saranno affrontati in questa lecture. Un focus sarà posto sui modelli di governance adottati sotto l'egida dello Stato centrale con il rispetto per i sistemi di potere storicamente avvezzi al nepotismo, al patronato e alle alleanze claniche e alle loro relazioni con la penetrazione dell'economia di mercato.

In questo video il Prof. G. Sapelli introduce brevemente il ciclo di letture FEEM sull'Africa Sub-Sahariana.

Approfondimenti
Download file
Scarica il file
FEEM in Brief - ENG
Download file
Scarica il file
The Hybrid State. Destatization and Neopatrimonialism: key concepts for understanding international relations, by FEEM researcher Veronica Ronchi - ENG
links
Link
Il Prof. G. Sapelli introduce il ciclo di letture FEEM sull'Africa Sub-Sahariana

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Guarda questo
contenuto in inglese