News
21 settembre 2020

Alessandro Lanza nuovo Direttore della Fondazione Eni Enrico Mattei



Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Eni Enrico Mattei ha nominato lunedì 21 settembre 2020 Alessandro Lanza quale nuovo Direttore Esecutivo.

Alessandro Lanza, Dottorato in Economia presso l’University College London, insegna Energy and Environmental Policy presso la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (LUISS).

È Consigliere del C.d.A. di ENEA dal 2016 e fa parte della redazione de Lavoce.info. Vanta un’ampia esperienza di ricerca, insegnamento e management avendo ricoperto negli anni diversi ruoli in Italia e all’estero, tra cui principalmente quelli di Senior Analyst presso l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), di Chief Economist di Eni, di Amministratore Delegato di Eni Corporate University e di Senior Research Fellow presso il centro di ricerca KAPSARC, Arabia Saudita.

Tra le tante esperienze significative, va menzionata la sua partecipazione al Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) con il ruolo di Leading author. All’IPCC è stato attribuito il Premio Nobel per la Pace nel 2007.

Alessandro Lanza è autore di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche e di diverse monografie.

Paolo Carnevale, Direttore uscente, assume nuovo incarico in Eni.

FEEM Newsletter & Update

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica Newsletter & Update della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Guarda questo
contenuto in inglese
Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk