Letture
1 giugno 2011

FEEM Lecture by Prof. Martin L. Weitzman, Harvard University, USA: "An Economist Grapples with Catastrophic Climate Change"


Dove: Venice
Sede:

Fondazione Eni Enrico Mattei
Island of San Giorgio Maggiore
30124 Venice

Come raggiungere: Mappa di Google
Orario dell'evento:

Wednesday, June 1 – h. 11.00

Informazione:

Events Office, events.ve@feem.it

Speakers:

Prof. Martin L. Weitzman, Harvard University, USA

Abstract

Catastrophic climate-change damages are characterized by deep structural uncertainties in the science combined with severe constraints on the ability to evaluate meaningfully the welfare losses. The critical question is: How fast does the probability of a catastrophe decline relative to the welfare impact of the catastrophe?

In this presentation I attempt to distill the problem down to an extraordinarily simplistic exercise in expected utility theory. Some mathematical economics is involved, but the ultra-simplification allows me to present the basic ideas in a relatively compact form that I hope will be accessible to an audience that knows at least a smattering of economics and probability.

Download file
Scarica il file PDF
Download file
Scarica il file PDF
FEEM Lecture by Prof. Martin L. Weitzman, Harvard University, USA: "An Economist Grapples with Catastrophic Climate Change"

FEEM Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato.

I Suoi dati saranno trattati dalla Fondazione Eni Enrico Mattei. – Titolare del trattamento – per ricevere via posta elettronica la newsletter della Fondazione. Il conferimento dell’indirizzo e-mail è necessario alla fornitura del servizio. La invitiamo a consultare la Privacy Policy per ottenere maggiori informazioni a tutela dei Suoi diritti.

Questo Sito utilizza cookie tecnici e analytics, nonché consente l’invio di cookie di profilazione di terze parti.
Chiudendo questo banner o comunque proseguendo la navigazione sul Sito manifesti il tuo consenso all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni e per esprimere scelte selettive in ordine all’uso dei cookie vedi la   Cookie PolicyOk