Briefs
2020.08
Date: June 2020

Oltre l’Agenda 2030: la risposta del sistema sanitario italiano al COVID-19


Authors:
Mia Alibegovic (Fondazione Eni Enrico Mattei); Laura Cavalli (Fondazione Eni Enrico Mattei); Giulia Lizzi (Fondazione Eni Enrico Mattei); Ilenia Gaia Romani (Fondazione Eni Enrico Mattei); Sandro Sanna (Regione Autonoma della Sardegna, Centro Regionale di Programmazione); Sergio Vergalli (Fondazione Eni Enrico Mattei, Università degli Studi di Brescia)

Abstract

Il presente Policy Brief intende esaminare il framework del sistema sanitario alla luce della crisi COVID-19, per analizzare nello specifico quelle che sono le cause che sottostanno alle enormi difficoltà ed i limiti che l’Italia e l’Unione Europea stanno riscontrando nella battaglia contro la pandemia. Una breve analisi quantitativo-descrittiva delinea in che modo lo Stato italiano e l’Unione Europea intervengono nell’area della sanità. Ne emerge che l’Italia è un Paese ben preparato per fare fronte a pericoli del genere, non solo per quanto riguarda i finanziamenti e le performance della sanità, ma anche perché inserito in una più ampia ottica internazionale, dotata di strumenti e framework validi – uno tra tanti l’Agenda 2030. Dunque, considerando che i finanziamenti e le policies in questione, seppur virtuose, non si sono rivelate pronte per affrontare lo shock sanitario imposto dalla pandemia, ora più che mai diventa necessario rivedere i parametri riferiti alla sanità e al benessere utilizzati nel panorama nazionale ed internazionale, quali, ad esempio, l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Download file
Download file
Oltre l’Agenda 2030: la risposta del sistema sanitario italiano al COVID-19

FEEM Newsletter & Update

Subscribe to stay connected.

Your data will be processed by FEEM - Eni Enrico Mattei Foundation - Data Controller - to receive the Foundation's Newsletter & Update via e-mail. To send the requested information, the Data Controller uses e-mail sending service providers established in the U.S.A .: for this, your consent to the transfer of your email address to the U.S.A. is required, without which it will not be possible to comply with your request. We invite you to consult the complete information to obtain detailed information to protect your rights.